La Terapia a Seduta Singola può rappresentare una risorsa anche nell’ambito della formazione? Eccone un utile esempio!

La Terapia a Seduta Singola può rappresentare una risorsa anche nell’ambito della formazione? Eccone un utile esempio!

Con l’articolo di oggi osserviamo un utilizzo della Terapia a Seduta Singola che va oltre quello più noto applicato nell’ambito clinico. La TSS, infatti, sembra rappresentare un’importante risorsa anche nel campo della formazione.

È ben noto che nei percorsi di formazione professionale di psicologi e psicoterapeuti l’esigenza di osservare come viene affrontato il lavoro sul campo sia imprescindibile, tuttavia nella maggior parte delle esperienze formative questo aspetto risulta non essere ancora pienamente realizzato.

 

 

In che modo quindi la TSS può rappresentare una risorsa in questo ambito?

Per visualizzare i vantaggi dell’utilizzo della Terapia a Seduta Singola come strumento di formazione presentiamo l’esperienza del Royal Australian and New Zealand College of Psychiatrists (RANZCP) il quale si occupa della formazione, dell‘istruzione e della rappresentanza degli psichiatri in Australia e Nuova Zelanda (Cheah, Hopkins, Whitehead, 2021)

 

 

Qual è l’obiettivo del RANZCP?

Il RANZCP è accreditato dall’Australian Medical Council (AMC) e dal Medical Council of New Zealand (MCNZ) per fornire formazione specialistica e programmi di sviluppo professionale. Gli psichiatri registrar (psichiatri in fase di specializzazione) che intendono accedere alla borsa di studio del RANZCP devono avere però un’esperienza nel lavoro con i clienti di tutte le fasce d’età, nonché saper lavorare con le famiglie e la rete più ampia del cliente. L’acquisizione di tali competenze tuttavia non è sempre facile per i tirocinanti.

 

 

In che modo è possibile facilitare il percorso di acquisizione delle competenze previste per lo psichiatra registrar?

Nell’articolo Single session family therapy for beginners: what difference does it make to psychiatry registrars to participate in family sessions in front of and behind the screen? (Cheah, Hopkins, Whitehead, 2021) pubblicato sulla rivista Journals Sage, sono stati riportati i dati raccolti tramite un sondaggio online rivolto a quattordici psichiatri registrar che hanno partecipato a una Single Session Family Therapy (SSFT) durante la loro esperienza di apprendimento nell’ambito dell’intervento con bambini e adolescenti.

 

 

Quali risultati sono stati ottenuti?

La partecipazione alla SSFT durante la formazione è stata inizialmente scoraggiante, ma ha avuto un effetto positivo sui tirocinanti, influenzando in alcuni casi la loro futura sottospecializzazione.

 

 

Cosa hanno imparato nello specifico gli psichiatri?

Imparare facendo e vedendo il cambiamento ha permesso ai registrar di apprendere:

  • l’importanza del ruolo della famiglia;
  • il lavoro di squadra;
  • le abilità tecniche;
  • fiducia in se stessi.

 

 

Quali sono stati vantaggi di una formazione basata su tale esperienza pratica?

Le opportunità per i tirocinanti di partecipare alle SSFT ha consentito loro di apprendere in maniera più efficace ciò che viene insegnato solo teoricamente in classe. I vantaggi di tali esperienze risiedono nel fatto che i tirocinanti possono migliorare la percezione del lavoro familiare e orientarsi con maggiore sicurezza rispetto alla futura sottospecializzazione.

 

 

Conclusioni

L’utilizzo della Terapia a Seduta Singola come strumento di formazione rappresenta indubbiamente una risorsa utile sotto molteplici punti di vista come abbiamo potuto apprendere dall’articolo. In linea con il principio learn by doing, ad esempio, l’Italian Center for Single Session Therapy da anni propone esperienze formative basate sull’idea che un apprendimento realmente efficace e professionalizzante non possa prescindere da una esperienza pratica, pertanto la formazione in e mediante la TSS ne rappresenta un elemento cardine.

 

Se vuoi saperne di più sulla Terapia a Seduta Singola e approfondire il metodo, puoi leggere il nostro link (clicca qui) “Terapia a Seduta Singola. Principi e pratiche” o partecipare a uno dei nostri workshop (clicca qui).

 

Angelica Giannetti
Psicologa, Psicoterapeuta
Team dell’Italian Center.
for Single Session Therapy

 

 

Bibliografia.

Cannistrà, F., & Piccirilli, F. (2018). Terapia a Seduta Singola: Principi e pratiche. Giunti Editore.

Cheah, D., Hopkins, L., Whitehead, R. (2021).  Single session family therapy for beginners: what difference does it make to psychiatry registrars to participate in family sessions in front of and behind the screen?,  Journals Sage from  https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/10398562211051247

 

Iscriviti ora (nel seguente form) e rimani aggiornato con importanti novità sulla Terapia a Seduta Singola e il prossimo Simposio di TSS (in Italia)!

Angelica Giannetti